Ecco le risposte ad ogni tua domanda, oltre che un glossario di termini di bellezza essenziali per aiutarti a distinguere tra un “Bah!” e un “Wow!”

Madara Cosmetics Natural Beauty

Allora, qual è la differenza tra cosmesi naturale e cosmesi convenzionale?

In una formula naturale e certificata, almeno il 95% di tutti gli ingredienti deve essere di origine naturale, mentre un prodotto di cosmesi convenzionale (detto anche sintetico) può essere fino al 100% sintetico e contenere qualsiasi sostanza, autorizzata dalla normativa. Inoltre nella formulazione e produzione di cosmetici convenzionali ci si avvale spesso di processi chimici pesanti tipo lo sbiancamento e l’irradiazione, che sono vietati nel settore della cosmesi naturale, certificata.

I cosmetici convenzionali sono conformi, in Europa, solo al regolamento sui cosmetici dell'UE, mentre i produttori di cosmetici naturali / biologici restringono volontariamente questi requisiti per ottenere standard di qualità, sicurezza e sostenibilità più elevati.

Madara Cosmetics Allowed Ingredients
 

Ma allora perchè quegli ingredienti e quei metodi sono consentiti ..!

Da un punto di vista giuridico non viene fatta una distinzione tra cosmetici convenzionali/sintetici e cosmetici naturali/biologici, lasciando spazio al greenwashing. Non tutte le creme idratanti sul mercato sono uguali: formalmente, sono ancora viste come tali.

La cosmesi naturale e green dovrebbe essere definita sulla base di canoni specifici, piuttosto che solo sulla base di campagne di comunicazione di green marketing.

Quali ingredienti non vengono utilizzati nelle formule naturali/biologiche certificate?

Le formule naturali/biologiche certificate sono prive di parabeni, alcuni ingredienti petrolchimici (cere di paraffina, oli minerali, PEG, fenossietanolo), siliconi, filtri UV chimici, OGM, nanoparticelle, molti coloranti sintetici, fragranze artificiali e altri ingredienti, ampiamente utilizzati nella cosmesi convenzionale.

Questa scelta è dovuta a molteplici fattori, fra i più importanti una maggiore attenzione e preoccupazione per la salute umana, le questioni ambientali, il benessere delle comunità locali coinvolte nell'approvvigionamento degli ingredienti e nella produzione dei prodotti.

Ho sentito che i cosmetici naturali non funzionano

Certo che funzionano! I cosmetici naturali sono efficaci e garantiscono risulti immediati: dall'idratazione intensa ai benefici anti-invecchiamento, alla protezione quotidiana dai raggi UVA / UVB e garantiscono una maggiore luminosità.

Nel corso degli anni, l'industria della pubblicità ha inventato un mito secondo cui le molecole sintetiche possiedono delle proprietà magiche e, quindi, sono più potenti. Ma gli attivi più importanti e potenti che migliorano realmente la condizione della pelle sono le vitamine, gli antiossidanti e le proteine, che possono essere ottenute da fonti naturali. Quindi, la cosmesi naturale/biologica, realizzata con materie prime naturali, fornisce effettivamente la più alta concentrazione di sostanze biologicamente attive.

 
Madara Cosmetics Natural Organic

Qual è la differenza tra naturale e biologico?

In poche parole, in una formula naturale certificata almeno il 95% del totale degli ingredienti è naturale. In una formula biologica certificata almeno il 95% del totale degli ingredienti è naturale, almeno il 10% proviene da agricoltura biologica e almeno il 95% di tutti gli ingredienti di origine vegetale fisicamente trasformati e chimicamente processati deve essere biologico.

L'agricoltura biologica offre vantaggi significativi: non consente l'uso di pesticidi chimici, fungicidi ed erbicidi, che hanno un impatto negativo sull'ambiente e sulla salute umana.

Allora voglio che tutte le formule siano biologiche al 100% !!!

Beh in realtà non è possibile. Molti ingredienti essenziali nella formulazione dei cosmetici (tipo acqua, sali, minerali, ecc.) non possono essere certificati come biologici semplicemente perché non provengono dall'agricoltura. Tuttavia, sono puri e naturali al 100%: danno numerosi benefici alla pelle e sono fondamentali in molte formulazioni cosmetiche.

Guarda, il mio shampoo, comprato in farmacia, dice essere eco! È anche arricchito dal prezioso estratto di camomilla ...

Questo si chiama “greenwashing” o “angel dusting” (entrambe definite pratiche di marketing e comunicazione fuorviante). Nella maggior parte dei casi, affermazioni come eco, bio, estratti naturali, shampoo a base di erbe non significano nulla, a meno che non sia verificabile sull'etichetta o non ci sia una certificazione che lo attesti.

Ok bene. Ma guarda questo marchio di make-up vegano: è anche naturale?

Non necessariamente. Vegano nella cosmesi non ha nulla a che fare con piante e estratti vegetali. Una formula completamente sintetica può essere vegana al 100%. E viceversa: una formula naturale al 100% può contenere ingredienti di origine animale.

Ad esempio, un rossetto rosso vivo può contenere carminio, un pigmento naturale di uso frequente, a base di ... cocciniglia (un insetto parassita delle piante).

 
Madara Cosmetics Vegan Makeup

Non ci posso credere!

Si, è così!

Insetti! Nel mio rossetto !?

Sì, il carminio è un colorante naturale parecchio conosciuto e utilizzato nell'industria alimentare e della bellezza. Non che tu non possa essere totalmente d'accordo, ma se opti per prodotti vegani e cruelty-free, questo potrebbe essere un problema.

E ora che faccio?

Se hai deciso di passare a una cosmesi (davvero!) pulita, vegana e cruelty-free, sviluppata in modo più etico e sostenibile possibile, la garanzia più sicura è scegliere prodotti certificati che soddisfano determinati criteri che sono particolamermente importanti per te.

Madara Cosmetics ECOCERT
 

E MÁDARA?

MÁDARA skincare e make-up sono vegani e cruelty-free, naturali / biologici certificati da ECOCERT & Cosmos, inoltre forniscono risultati scientificamente provati.

Con il 95% di ingredienti vegetali provenienti da agricoltura biologica, MÁDARA promuove l'agricoltura biologica e la biodiversità, limitando l'uso di ingredienti chimici, utilizzando anche soluzioni di imballaggio sostenibili, tra cui riciclato post-consumo, rifiuti oceanici e plastica di origine vegetale.

Quindi con MÁDARA puoi sempre essere sicuro di scegliere una cosmesi rispettosa della pelle e attenta alla terra, formulata in modo responsabile e dermatologicamente testata, priva di ingredienti discutibili e affermazioni inventate.

Altre domande?
Commenta qui sotto.

GLOSSARIO DEI TERMINI DI BELLEZZA

Clean (Pulito) // formulato evitando alcuni ingredienti e pratiche non green. Varia da marca a marca. Controlla sempre l'elenco degli ingredienti e cerca una certificazione indipendente che supporti questa affermazione.

Convenzionale // noto anche come sintetico. Qualsiasi prodotto cosmetico, conforme solo alla legislazione o normativa generale.

Certificato naturale // non meno del 95% di tutti gli ingredienti deve essere naturale, escludendo alcuni ingredienti, proibiti dall'ente di certificazione indipendente.

Certificato biologico // non meno del 95% di tutti gli ingredienti deve essere naturale, non meno del 10% per i prodotti da risciacquo e almeno il 20% per tutti gli altri prodotti finiti deve essere biologico e almeno il 95% di tutti gli ingredienti di origine vegetale fisicamente trasformati e chimicamente processati deve essere biologico - tralasciando alcuni ingredienti, proibiti dall'ente di certificazione indipendente.

Vegano // formulato e prodotto senza ingredienti di origine animale. Un prodotto di cosmesi può essere vegano, pur essendo sintetico al 100%.

Cruelty-free // realizzato o sviluppato con metodi che non comportano crudeltà verso gli animali. Sia gli ingredienti che le formulazioni finali non sono state testate sugli animali.

Biodegradabile // in grado di essere decomposto da batteri o altri organismi viventi e quindi evitare l'inquinamento ambientale e gli effetti negativi a lungo termine.

Chimica verde // produrre in modo naturale ed eco-consapevole, per ridurre al minimo qualsiasi impatto negativo sull'ambiente evitando l'uso di sostanze potenzialmente pericolose.

Greenwashing // un uso ingannevole di valori verdi per scopi di marketing, che in realtà non coincidono con le effettive politiche di sostenibilità di un'azienda o di un marchio.

Angel dusting // una pratica di marketing fuorviante che consiste nell'aggiunta a una formulazione di un ingrediente attivo in una quantità insufficiente per fornire alcun vantaggio.