A quanto pare il tuo orologio biologico interno influenza non solo il tuo umore o i tuoi ormoni, ma anche la condizione e il benessere della tua pelle. Impara come usare la cronobiologia a tuo vantaggio.

Quando vai a dormire e ti svegli alla stessa ora ogni giorno, il tuo orologio biologico interno si adatta al ritmo della tua vita. La tua pelle lavora in modo simile e ha tempi e funzioni diverse in determinati periodi della giornata. Conoscere come la tua pelle reagisce ti aiuta ad adattare la tua skincare routine ai suoi ritmi.

RITMO CIRCANDIANO = L’OROLOGIO BIOLOGICO INTERNO

Dal latino “circa” – circa, “dies” – giorno

Potresti aver sentito il termine ritmo circadiano nel contesto del sonno. È noto che l'orologio biologico regola il ritmo sonno/veglia, ma un meccanismo simile si verifica anche nelle cellule della pelle.

Scopri la cronobiologia: un nuovo filone della biologia dedicato alla ricerca dello studio dei ritmi interni del nostro organismo. Gli scienziati sono sicuri che il ciclo solare influisce non solo sull’umore, sul sonno, sulla temperatura corporea, sugli ormoni e sui tassi metabolici, ma anche sulla salute generale della pelle.

Non c'è dubbio che tutte le cellule della pelle seguono il ritmo circadiano funzionale, e inoltre - sembrano agire in simultanea per coinvolgere le diverse funzioni ritmiche della pelle.

IL CICLO INTERROTTO

Sappiamo tutti quanto sia importante il sonno per la nostra salute e il nostro aspetto, ma in che modo un ritmo circadiano disorganizzato influisce sul benessere della pelle?

Le cellule dell'epidermide sono più attive durante la notte quando è in corso il delicato processo di rigenerazione cellulare che sostituisce le cellule invecchiate con quelle più giovani. Ciò significa che il sonno irregolare influisce enormemente sul nostro aspetto e sull'aspetto delle prime rughe (sotto gli occhi ad esempio).

Si è scoperto che c'è una differenza nella perdita di acqua transepidermica nelle donne che hanno un sonno di buona qualità rispetto a quelle che hanno un sonno di scarsa qualità. Ricerche condotte nel 2013 da Schernhammer, Han, Qureshi e Li, hanno rilevato come il lavoro notturno a turni, che rovescia le abitudini di vita, aumenti il rischio di psoriasi tra le donne americane.

Alcuni segni visibili di privazione del sonno sono le occhiaie scure e il gonfiore nella zona perioculare (la mancanza di sonno dilata i vasi sanguigni che portano alla formazione di occhiaie creando anche un disequilibrio idrico che genera gli occhi gonfi), la pelle opaca, disidratata (il mancato sonno aumenta i livelli di cortisolo che innescano una catena di infiammazioni che rompono le proteine della pelle che la rendono radiosa e levigata), le infezioni della pelle, l'herpes labiale (la privazione del sonno danneggia infatti il sistema immunitario) e l'invecchiamento precoce (lo stress cronico danneggia l'integrità del collagene nella pelle ).

IL POTERE DELLA LUCE

La luce è la più potente trappola per l’orologio biologico dell'uomo, perchè innesca diversi segnali ormonali e neuronali che coordinano molti processi fisiologici nel corpo.

In questo contesto dobbiamo menzionare la digitalizzazione delle nostre vite e tutti gli effetti collaterali che questa ha sulla pelle. La luce HEV, a.k.a. la luce blu, e la mancanza di sonno, sono uno dei maggiori perturbatori del nostro naturale ritmo circadiano. Quando la luce artificiale entra nell'occhio, stimola la retina, che invia segnali al cervello facendogli intendere che per lui è giorno. Questo influenza il rilascio degli ormoni che controllano il nostro ciclo sonno-veglia. La luce blu inoltre genera un maggior numero di radicali liberi che accelerano notevolmente il processo di invecchiamento, causando macchie di pigmentazione nella pelle e altri problemi cutanei.

Potrebbero interessarti:

SMART ANTIOXIDANTS ANTI-
FATIGUE EYE RESCUE CREAM

€ 34.00

TIME MIRACLE TOTAL
RENEWAL NIGHT CREAM

€ 49.00

BALANCING TONER

€ 16.50